Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Milano
 Italia  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



  Scheda  
Nome e Cognome Arturo Capettini
Zeme Lomellina, Pv 1900 - Milano 1943
Dove si trova via Monte Santo (di fronte al n. 10) - zona Porta Nuova
Categoria patria e libertà
Segnalato da M.A. Bellani
wikipedia Cerca Arturo Capettini su Wikipedia
Commerciante, comunista, perseguitato come antifascista, fu costretto all'esilio in Svizzera e Francia. Rientrato in Italia dopo l'8 settembre 1943, entrò nelle file della 3a Brigata "Garibaldi"-GAP e trasformò il suo negozio di via Monte Santo in un deposito clandestino di armi e stampa propagandistica contro il nazifascismo. Il 19/12/1943 venne catturato in casa della madre a Mortara, rinchiuso a S.Vittore a Milano, torturato e poi fucilato al poligono di tiro della Cagnola (31/12/1943), assieme a Gaetano Andreoli, Cesare Poli e Francesco Scotti.
 
     
 
 
(Testo)

ANTESIGNANO E PIONIERE
DELLA LOTTA PARTIGIANA
ARTURO CAPETTINI
PROFETIZZÓ IN QUESTA OFFICINA
I CONTRASTATI IDEALI
E LE GESTA CLANDESTINE
PER UNA ITALIA LIBERA E DEMOCRATICA
LA SEZIONE COMUNISTA
"FRATELLI CAPETTINI"
ACCOMUNANDO NEL RICORDO I MARTIRI
ANDREOLI-POLI-SCOTTI
NEL SECONDO ANNIVERSARIO
DEL LORO LOCAUSTO
31-12-1943    -    31-12-1945


foto EDC
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro