Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0
  Scheda  
Nome e Cognome Divieto d'accesso
Dove si trova via Torre Cervati - Napoli, NA
Categoria varia
Segnalato da Lucio Ciccone
"La targa Ŕ affissa al rudere di quello che poteva essere un androne di accesso alla masseria citata; la strada Ŕ una diramazione di via Manzoni - sulla dorsale di Posillipo - che in piante storiche Ŕ citata come via di villa Patrizi, allora di proprietÓ del procuratore del regio giudice citato nella prima riga della targa, il marchese Pietro; la villa esiste ancora ed Ŕ collocata esattamente di fronte all'inizio della breve via Torre Cervati la cui diramazione Cupa S.Giovanni arrivava fino a Fuorigrotta, proprio dove doveva essere apposta l'altra copia della targa. Nonostante la severitÓ con cui Ŕ vietato l'accesso, Pietro Patrizi era molto ospitale, e fra gli altri visse fra queste mura il poeta August von Platen, che scrisse versi entusiastici su Napoli" (Lucio Ciccone).
La trascrizione si deve in buona parte alla cura del segnalatore. Su qualche punto resta comunque incertezza di lettura.
Chi si volesse cimentare personalmente pu˛ leggere un ingrandimento cliccando il thumbnail.
 
     
 
 
(Testo)

ESSENDO STATO DAL M. PROCURATORE DEL REGIO GIUDICE DI VICA D. PIETRO PATRIZIO
ESPOSTO IN QUESTA DELEGAZIONE DEL REGIO OFFICIO DI MONTIERO MAGGIORE DEL RE
GNO CHE POSSEDENDOSI DA ESSO REGIO GIUDICE UNA COSPICUA MASSARIA DI CIRCA MOGGIA
CENTOTRENTA SOPRA LA VILLA DI POSILIPO NEL LUOGO DENOMINATO S. GIOVANNI E
CON TUTTO CHE FUSSE CIRCONDATA DA MURA E DA FORTI SIEPI CHE LA CHIUDONO E
DA PORTE CHIUSE PURE SI ARDIVA DA CACCIATORI COL PRETESTO DELLA CACCIA SCA
VALCARE LE MURA E SIEPI SUDD DI DANNIFICARLA CON AVER DOMANDATO GLI OR
DINI OPPORTUNI PER EVITARSI TALI INCONVENIENTI ED INFORMATI CHE REAL
MENTE LA DIVISATA MASSARIA SIA ALL'INTUTTO CHIUSA NELLA MANIERA DI SOPRA ESPRES
SATA PERCIO IN ESECUZIONE DEL CAPO OTTAVO DE' REGI GENERALI BANNI DI DETTO RE
GIO OFFICIO FACCIAMO IL PRESENTE BANNO COL QUALE SIA NOTO MANIFESTO A TUTTI E
QUALSIVOGLIANO PERSONE DI QUALUNQUE STATO GRADO E CONDIZIONE SI SIANO CHE
DAL DI DELLA PUBLICAZIONE DEL PRESENTE NON ARDISCANO NON SOLO DI EN
TRARE IN DETTA MASSERIA QUALORA I PORTONI DI ESSA STIANO CHIUSI MA
ANCORA SCAVALCARE LE MURA E ROMPERE LE DETTE SIEPI ED INTROMETTERSI
IN ESSA SOTTO PENA DI CARCERAZIONE PERDITA DELLO SCHIOPPO E DI TUTTI LI ARNE
SI DI CACCIA QUALORA SIANO CACCIATORI E DI DUCATI CINQUANTA PER OGNI VOLTA
DA APPLICARSI A BENEFICIO DEL REGIO FISCO CON ESSERE LECITO ALLI PARSONALI
GUARDIANI DELLA MASSARIA PRED. DI CHIAMARE IN LORO AIUTO QUALUNQUE ALTRA
PERSONA PER L'ARRESTO DE' CONTROVENIENTI CON DARNE SVELTO LA NOTIZIA A QUESTA
DELEGAZIONE ACCIO SI POSSA CONTRO DI QUELLI PROCEDERE ALLOCCHE SI CONVIENE PER L
ESAZZIONE DELLA PRESCRITTA PENA ED AFFINCHE DA OGNUNO SE NE ABBIA LA PIENA SCIEN
ZA ORDINIAMO CHE IL PRESENTE VENGHI PUBLICATO NON MENO IN DETTA VILLA DI POSILIPO
CHE IN QUELLA DI FUORIGROTTA CON AFFIGERSENE RESPETTIVAMENTE LE COPIE ACCIO NON
SI POSSA ALLEGARE CAUSA D'IGNORANZA PUBLICETUR ET IN CALCE PRAESENTIS INFORMA RE
FERATUR DATUM NEAPOLI EX REGIA DELEGATIONE REGII OFFICII MONTERATUS MAIORIS
HUIUS REGNI DIE 12 MENSIS MAII 1779                                          

ADEST SIGILLVM

LAURENTIUS PATERNO
D.ANTONIUS FERRARO MAGR ACTM
PASCHALIS CLEFFI ACTS DELEGNIS


foto Ciccone
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro