Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0 1 2
  Scheda  
Nome e Cognome Vittime alluvione Vajont
Dove si trova S.P. n. 2151, km.100 - Erto e Casso, BL
Categoria varia
Segnalato da EDC
Per saperne di più ...
Rara eccezione alle regole dell'archivio: come prima immagine quella del luogo, nei thumbnail le lapidi. Ma l'enorme numero di vittime fa sì che l'immagine del luogo diventi l'epigrafe stessa: la "montagna" che si erge dietro la diga, al posto del lago racconta la storia della tragedia.
La sera del 9/10/1963 una frana di 270 milioni di metri cubi di rocce e terra si staccò dal monte Toc (quello che si vede a destra appena innevato) e precipitò nel bacino artificiale costruito sul torrente Vajont; 50 milioni di metri cubi d'acqua spazzarono gli edifici in prossimità della diga, la scavalcarono e precipitarono a valle distruggendo l'abitato di Longarone, con un ondata dirompente alta 70 metri. In pochi istanti ci furono quasi 2000 vittime. Alcuni geologi avevano osservato in posto segnali del pericolo incombente, ma non erano stati ascoltati.
Lungo la strada che risale da Longarone ai paesi di Erto e Casso ci sono diverse lapidi commemorative, molte nelle aperture delle gallerie attraverso cui passa la strada (vedi i thumbnail).
 
     
 
 
(Testo)

(impossibile riportare integralmente tutte le epigrafi sparse nella zona; se ne riportano alcune immagini nei
thumbnail)

foto EDC
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro