Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



  Scheda  
Nome e Cognome Vittime dei lager
Dove si trova piazza S.Maria delle Carceri - Prato, PO
Categoria armi
Segnalato da Franco Zatini
Per saperne di più ...
Lavoravano tutti nel settore tessile e, se si esclude Cecchi, non si occupavano attivamente di politica; probabilmente non avevano neppure partecipato allo sciopero generale di pochi giorni prima, che aveva imbestialito fascisti e tedeschi; per questo si sentivano tranquilli nell'affrontare il posto di blocco che era stato qui messo. Ma si ingannavano: vennero tutti deportati a Mauthausen e dopo pochi mesi morirono lý o in un sottocampo, di stenti o uccisi.
Cecchi, comunista, giÓ arrestato in precedenza dai fascisti, diversamente da quanto scritto nella targa, sembra sia stato arrestato a casa sua.
Queste sono cinque delle tante vittime dei lager nazisti di cui l'artista tedesco Gunter Demnig ha voluto tramandare il nome con le sue Stolpersteine (letteralmente tradotto significa "pietre da inciampo"): si tratta di cubetti di pietra, sparsi nei marciapiedi di tutta Europa, ciascuno con un nome inciso; in Italia ha incominciato da Roma, ricordando ebrei, zingari, omosessuali, antifascisti, carabinieri che da qui furono deportati nei lager e lý morirono di stenti o furono uccisi.
 
     
 
 
(Testo)

(da sinistra a destra, dall'alto in basso)

QUI FU ARRESTATO
7.3.1944
ATTILIO LOMBARDI
NATO 1907
DEPORTATO
MAUTHAUSEN
ASSASSINATO 19.4.1945

QUI FU ARRESTATO
7.3.1944
MARIO FAGOTTI
NATO 1908
DEPORTATO
MAUTHAUSEN
ASSASSINATO 3.11.1944
EBENSEE

QUI FU ARRESTATO
7.3.1944
GIUSEPPE CALAMAI
NATO 1918
DEPORTATO
MAUTHAUSEN
ASSASSINATO 10.10.1944
CASTELLO HARTHEIM

QUI FU ARRESTATO
7.3.1944
ANTONIO CECCHI
NATO 1905
DEPORTATO
MAUTHAUSEN
ASSASSINATO 5.4.1945

QUI FU ARRESTATO
8.3.1944
PORSENNA NANNICINI
NATO 1904
DEPORTATO
MAUTHAUSEN
ASSASSINATO 18.6.1944
EBENSEE


foto Zatini
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro