Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



  Scheda  
Nome e Cognome Alessandro Manzoni
Milano 1785 - 1873
Dove si trova via Stagi 38 - Forte dei Marmi, LU
Categoria lettere
Segnalato da Sandro Vallocchia
wikipedia Cerca Alessandro Manzoni su Wikipedia
Suo nonno materno era Cesare Beccaria e la madre Giulia respirò lo spirito di libertà dell'ambiente illuminista milanese; il ragazzo patì la separazione tra i genitori e crebbe in collegio; raggiunse la madre a Parigi nel 1805, quando morì Carlo Imbonati, l'amante con cui si era trasferita nella capitale francese. Da un'educazione laica e classicista passò gradualmente al recupero di una evangelica spiritualità cristiana e alla scoperta sentita delle nuove istanze culturali del Romanticismo. A Milano ripudiò la sua produzione giovanile e compose le opere in cui cercava di realizzare questa poetica: prima gli Inni sacri (1812-15), poi due tragedie, Il Conte di Carmagnola (1819) e Adelchi (1822). Il 1821 fu un anno che gli ispirò due odi significative per il nuovo modo di pensare e di scrivere: Marzo 1821, la sua più esplicita adesione al clima patriottico, e Il 5 maggio, sulla morte di Napoleone e sulla grandezza di Dio. Ma l'opera in cui prese corpo l'idea della funzione del nuovo letterato fu I promessi sposi, romanzo in cui poteva riconoscersi l'animo del nuovo lettore, in una lingua più libera e di maggiore molteplicità espressiva rispetto a quella della poesia (che era sempre quella petrarchesca, difficilmente plasmabile per un mondo che stava cambiando sensibilmente). La prima edizione del 1837 ebbe una scrupolosa minuta revisione linguistica per l'edizione del 1940, che fu il punto di arrivo delle aspirazioni letterarie manzoniane.
 
     
 
 
(Testo)

IN QUESTO PALAZZO SOGGIORNO’
ALESSANDRO MANZONI
OSPITE NELL’AUTUNNO 1855
DELLE FIGLIE VITTORIA E MATILDE
MOGLIE E COGNATA
DI GIOVANNI BATTISTA GIORGINI

IL CIRCOLO CULTURALE
IL MAGAZZINO DEL FORTE DEI MARMI
Q. M. P.

IL 7 DICEMBRE 2008                           


foto Vallocchia
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro