Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0 1
  Scheda  
Nome e Cognome Giuliano Zani (fra Celso)
Settimello (Calenzano), Fi 1580 - ?
Dove si trova piazza Mino da Fiesole 27 - Fiesole, FI
Categoria varia
Segnalato da Franco Zatini
wikipedia Cerca Giuliano Zani (fra Celso) su Wikipedia
Nel 1625 fu nominato vescovo di Città della Pieve (Pg), incarico da cui si dimise nel 1629. Scrisse la tragedia Galba (1646).

La targa riporta il testo dettagliato di una donazione destinata a dotare per il matrimonio o il monacato ragazze povere.
 
     
 
 
(Testo)

A PERPETUA MEMORIA
ILLMO E RMO MONS. FRA CELSO ZANI DE MINORI OSSTI VESCO DI CITTÀ DELLA PIEVE E VESCO ASSISTENTE IN CAPPELLA
DEL SOMMO PONTEFICE, L'ANNO 1647 DONÒ, P. ELEMOSINA ALLE FANCIULLE DI FIESOLI SCUDI TREMILA IN [
LUOGHI DEL MONTE DELLA PIETÀ DI FIRENZE: P. QUESTO EFFETTO E A QUESTO FINE CHE OGNI ANNO IN P.PETUO SI DISTRIBUISCANO
E SI DISPENSINO EGUALMENTE FRUTTI DEI PREDETTI LUOGHI, P. DOTE, O P. PARTE DI DOTE, A TRE FANCIULLE DEL
POPOLO PROPRIO DI FIESOLI, P. MONACARSI, O P. MARITARSI E IN DIFETTO DI ALCUNA DI ESSE, O DI TUTTE AD ALTRA
FANCIULLA O AD ALTRE FANCIULLE DEI POPOLI PIÙ VICINI A FIESOLI, DELL'ISTESSA DIOCESI. LE QUALITÀ E I REQUISITI
CHE SI DEONO RITROVARE NELLE FANCIULLE CHE HANNO DA RICEVERE, E GODERE IL BENEFIZIO DI DETTE DOTI,
SONO PRINCIPALMENTE QUESTI, CIO È, CHE SIENO NATE DI ONESTO PADRE, E D'ONESTA MADRE: E CHE ESSE SIENO
DIMORATE DI STANZA NEL POPOLO DI FIESOLI P. TRE ANNI CONTINUI ALMENO: E CHE VIVINO, ET HABBIANO VIVUTO
SEMPRE DI VITA ONESTA, E DI MODESTI COSTUMI E SIENO DI ETÀ DI QUINDICI ANNI ALMENO: E CHE SIENO LE PIÙ
POVERE E BISOGNOSE E LE PIÙ PRIVE DI HUMANO AIUTO E CHE SAPPIANO ALMENO RECITAR BENE IL PATER NOSTER
L'AVE MARIA, IL CREDO, I DIECI COMANDAMENTI, E LA SALVE REGINA: E IL PIÙ CHE POSSONO LA DOTTRINA CHRISTIANA
LE FANCIULLE DUNQUE NELLE QUALI PIU CONCORRERANNO E SI TROVERANNO LE PREDETTE QUALITÀ E CONDIZIONI
SARANNO PREFERITE ALL'ALTRE. E A LORO SI ASSEGNERANNO LE DOTI. DETTE DOTI SI OTTERRANNO DA ESSE FANCIULLE
P. CONCORSO, A SOMIGLIANZA DEL CONCORSO NEL QUALE SI OTTENGONO, E SI CONFERISCONO I BENEFIZII ECCLESIASTICI
CURATI IN QUESTO CONCORSO ED ESAMINE MONSRE ILLMO, E RMO VESCO DI FIESOLI, O DI SUA LICENZIA, IL SUO VICARIO
GENERALE HA DA ESSER PRESIDENTE E CONVOCARE, P. ESAMINATORI CON VOTO DECISIVO, I MTO RR. PP. ABATE
DELLA BADIA DI S.BARTOLOMMEO, PRIORE DI S.DOMENICO, PRIORE DI S.GIROLAMO, GUARDIANO DI S.FRANCESCO
GUARDIANO DI S.MICHELE DELLA DOCCIA, TUTTI SITUATI NEL POPOLO O NEL PIVIERE DI FIESOLI E IN DIFETTO DI
DETTI PRELATI, SI CHIAMINO I LORO PP. VICARII, O PRESIDENTI, IN DIFETTO DI ESSO MONSR VESCO, O SUO VICARIO
GENERALE SARÀ PRESIDENTE IN DETTO CONCORSO ED ESAMINE, E HAVERÀ CURA DI CHIAMARE, E CONGREGARI
GLI ALTRI ESAMINATORI, IL PIÙ DEGNO PRELATO REGOLARE DEI SOPRADETTI: AL QUALE DI RAGIONE SI P.VENGA LA
PRECEDENZA E IN DIFETTO DI TUTTI QUESTI, L'ESECUZIONE DELLA DETTA DONAZIONE E LA DISTRIBUZIONE DI
DETTE DOTI SI DEVOLVA, E SI APPARTENGA AI SIGRI BUON HUOMINI DI S.MARTINO DI FIRENZE. QUESTO CONCORSO
ED ESAMINE SI HA DA FAR SEMPRE A FIESOLI, NEL TEMPO E NEL MODO PIÙ AMPIAMENTE PRESCRITTO NELLO STROMENTO
DELLA DETTA DONAZIONE, ROGATO DAL SIGR MICHELE BONAZINI L'ANNO SUDDETTO 1647 IL DI 28 DI LUGLIO
[      ] PROTETTRI IRREVOCABILI P. L'ESATTA ESECUZIONE DI QUESTA OPERA PIA E DELLA VOLONTÀ DEL
DONATORE SARANNO SEMPRE IL GONFALONIERE E I RAPPRESENTANTI PRO TEMPORE DEL POPOLO PROPRIO DI FIESOLI
LAUS DEO SEMPITERNA
IL MEDESIMO ILLMO E REVDMO MONSR FRA CELSO ZANI DICHIARÒ MODERÒ E AGGIUNSE ALCUNE COSE AL PREDETTO
STROMENTO E TRA L'ALTRE IN PARTICOLARE CHE IN PARITÀ DI SAPERE E DI MERITO SECONDO LE PREDETTE
CONDIZIONI SIENO PREFERITE SEMPRE E ONNINAMENTE LE FANCIULLE PIÙ POVERE E PIÙ PRIVE D'HUMANO AIUTO
CHE LE FANCIULLE LE QUALI O PER LORO MEDESIME O PER MEZZO D'ALTRI RICORRERANNO A FAVORE E RACCOMAN
DAZIONE NON POSSINO IN MODO ALCUNO OTTENERE LE PREDETTE DOTI NE ESSERE AMMESSE AL CONCOR
SO DELLE SUDDETTE DICHIARAZIONI, MODERAZIONI, E AGGIUNTE FU
STIPULATO PUBBLICO ISTROMENTO IL DI I D'AGOSTO 1648
IN FIRENZE PER MANO DEL SIG. DOMCO BOLOGNESI NOT. FIORO
FIDEM DEO GLORIA IN AETERNUM ET ULTRA


A DI PRIMO DI FEBBRAIO M
CCCCCXXXXIIII A LOGHOSSI
F[ ] CHASTAGNIETO ALLA CH[
]DE NOCIETI A FITTO
]TUO P. LIRE XXVIII
]O [ ]UNNE ROGHA[
GIOVANDOME[
VIZANO CH[
]E[ ]V [ ] IMBRO[
] BIBR[


foto Zatini
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro