Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0 1 2
3 4 5
  Scheda  
Nome e Cognome Simon Bolivar
Caracas, YV 1783 - S.Marta, CO 1830
Dove si trova via Monte Serrone (Parco Bolívar) - Roma, RM
Categoria politica e Stato
Segnalato da Sandro Vallocchia
Per saperne di più ...
wikipedia Cerca Simon Bolivar su Wikipedia
Patriota, militare di carriera, ebbe un peso decisivo nella liberazione di molti paesi dell'America meridionale dal giogo spagnolo; in pochi anni raggiunsero l'indipendenza Venezuela (1811-21), Colombia (1819), Perů (1821), Ecuador (1822), Bolivia (1825). Venne unanimemente proclamato el Libertador.

Durante un viaggio in Europa proprio qui a Monte Sacro, alla presenza del suo insegnante Simon Rodriguez, Bolivar fece il solenne giuramento di sacrificare tutto pur di liberare la sua terra dalla colonizzazione spagnola. Il luogo aveva un particolare valore simbolico perché, secondo una tradizione, qui si era riunita la plebe romana quando aveva attuato la secessione per protestare contro l'oppressione del patriziato (V sec. a.C.).
Il monumento consta di un obelisco centrale, con a fronte il busto e intorno i pannelli in materiale plastico.
Nulla di strano che in un punto l'artista sia chiamato José e in un altro Jorge: in realtŕ il suo nome completo č Jorge José Castillo Casalderrey.
 
     
 
 
(Testo)

(sotto il busto)

SIMÓN BOLÍVAR
1783 – 1830


(sull'obelisco)
JORGE CASTILLO
   2      0      0       5


(sui pannelli)
(1)

Giuramento di Simón Bolívar
sul Monte Sacro


Roma 15 Agosto 1805

Giuro davanti a voi,
giuro sul Dio dei miei padri, giuro su di loro,
giuro sul mio onore e giuro sulla mia
Patria che non darň riposo alle mie braccia
né alla mia anima, fino a quando non avrň spezzato
le catene che ci opprimono per volontŕ
del potere spagnolo


(2)
Simón Bolívar

Caracas – Venezuela 1783 – Santa Marta – Nueva Granada 1830

Leader dell’indipendenza ispanoamericana, all’etŕ di
ventidue anni giurň in questo stesso luogo, in compagnia
del suo maestro Simon Rodriguez, che non si sarebbe
arreso finché non avesse liberato il suo paese
dalla dominazione spagnola, promessa cui tenne fede a
seguito di dieci anni di lotte e sacrifici.
Dopo aver liberato il Venezuela, la Colombia, l’Ecuador,
il Perů ed aver fondato la
Repubblica di Bolivia, ottenne il titolo di Libertador.

Simón Bolívar ha lasciato, attraverso i suoi scritti e i
suoi discorsi, una base ideologica che costituisce
l’ideario e l’immaginario delle gesta di emancipazione e
integrazione latinoamericana, ancora presente nella
coscienza dei popoli della regione.


(3)
Committenti

Repubblica Bolivariana del Venezuela   Repubblica Italiana

Hugo Rafael Chavez Frias    Carlo Azeglio Ciampi
Presidente         Presidente

Ministero del Potere popolare per gli Affari Esteri    Ministero degli Affari Esteri
Alí Rodriguez Araque        Gianfranco Fini
Ministro            Ministro

Ambasciata della Repubblica     Comune di Roma
Bolivariana del Venezuela in Italia     Municipio IV
Rodrigo Oswaldo Chaves Samudio       Benvenuto Salducco
Ambasciatore          Presidente

Disegno e progettazione
Architetto Fruto Vivas
Artista José Castillo
Restauro e risanamento
Roma 15.08.2010
Sotto l’egida dell’ Ambasciatore
Luis José Berroteran Acosta


(4)
Juramento de Simón Bolívar
en Monte Sacro


Roma, 15 de Agosto de 1805

Juro delante de usted;
juro por el Dios de mis padres; juro por ellos,
juro por mi honor y juro por mi patria que no dare
descanso a mi brazo ni reposo a mi alma
hasta que haya roto las cadenas
que nos oprimen por voluntad
del poder espańol.


foto Vallocchia
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro