Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



  Scheda  
Nome e Cognome Manlio Bordoni
Roma 1920 - 1944
Dove si trova via Taranto 95 - Roma, RM
Categoria patria e libertà
Segnalato da Sandro Vallocchia
wikipedia Cerca Manlio Bordoni su Wikipedia
Impiegato alle poste prima di indossare la divisa, dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 venne fatto prigioniero dai tedeschi come moltissimi altri militari italiani e deportato in Germania; riuscì a fuggire e tornò a Roma, aderendo alla Resistenza nelle file del Partito d'Azione clandestino; arrestato il 12/1/1944 in seguito ad una spiata, venne torturato in via Tasso e, per salvare altri compagni, si accollò la responsabilità dell'uccisione di due soldati tedeschi, sapendo di decidere così la sua condanna a morte; finì nel gruppo dei fucilati alle Fosse Ardeatine all'indomani dell'attentato di via Rasella.

Il suo nome è citato anche nella targa dei caduti del Partito d'Azione situata in via Castrense.
 
     
 
 
(Testo)

MARTIRI DELLA LIBERTÁ
BORDONI MANLIO
SALEMME FELICE   

CADUTI ALLE FOSSE ARDEATINE
PER GLI IDEALI DI GIUSTIZIA E LIBERTÁ
PARTITO D’AZIONE SESTA ZONAMAGGIO 1946


foto Vallocchia
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro