Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0 1 2
3
  Scheda  
Nome e Cognome Alfonso La Marmora
Torino 1804 - Firenze 1878
Dove si trova Giardino Zumaglini - Biella, BI
Categoria armi
Segnalato da Michele Mazzucato
Per saperne di più ...
wikipedia Cerca Alfonso La Marmora su Wikipedia
Militare di carriera, ministro della Guerra nel 1848-49, dopo la sconfitta di Novara represse l'insurrezione genovese contro la monarchia sabauda; comandò la spedizione di Crimea e, dopo l'Unità, ebbe incarico di soffocare il brigantaggio. Nel 1864-66 ebbe anche la presidenza del Consiglio (già brevemente ricoperta nel 1859 dopo le dimissioni di Cavour); tornato a guidare l'esercito nella III Guerra d'Indipendenza, venne messo in disparte dopo la sconfitta di Custoza. Dopo il 20/9/1870 ebbe la luogotenenza di Roma e delle Province Romane.
 
     
 
 
(Testo)

(fronte)

AD ALFONSO LAMARMORA I CONCITTADINI


(sinistra)
DELLE PATRIE MILIZIE
ORDINATORE SUPREMO
POI CAPO DEL GOVERNO
CONTINUANDO L’OPERA
DI CAMILLO CAVOUR
LE FORTUNE D’ITALIA
GIÁ DA LUI RISOLLEVATE
NELLA CRIMEA
RESSE ED AVVICINÒ
AGLI AUSPICATI DESTINI


(destra)
QUALUNQUE LA PROVA
CHIESTA AL SUO CUORE
ALLA SUA FAMA
NEI NOMI INSEPARABILI
DEL RE E DELLA PATRIA
MAI NON SI ARRESTÓ
A MISURARNE ILL CIMENTO
CONSOLÒ LE ORE TRISTI
BENEFICANDO


foto Mazzucato
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro