Informazioni
e curiosità
Cerca Elenco
completo
Suggerisci Links
  Italia
 Milano  Meridiane  Edicole
ricerca rapida



0
  Scheda  
Nome e Cognome Giuseppe Garibaldi
Nizza, F 1807 - Caprera, Ss 1882
Dove si trova loc. Talamone (via Garibaldi) - Orbetello, GR
Categoria armi
Segnalato da EDC
wikipedia Cerca Giuseppe Garibaldi su Wikipedia
Uomo di mare fin da ragazzo, aderý alle idee mazziniane; a Genova partecip˛ ad un moto patriottico che fallý e dovette fuggire in esilio; dal 1835 al 1848 in sud America combattŔ a sostegno di istanze libertarie locali. Tornato in Italia si scontr˛ con gli austriaci in Lombardia; poi accorse in difesa della Repubblica Romana, alla cui caduta (1849) dovette fuggire al nord. Negli anni successivi la sua fondamentale partecipazione all'unificazione ed indipendenza italiana non ebbe sempre il chiaro riconoscimento che meritava; nel 1859 i suoi uomini a Bezzecca (Tn) diedero un contributo essenziale alla vittoria contro gli austriaci; nel 1860 le Camicie rosse conquistarono il Regno delle Due Sicilie; i successivi autonomi tentativi di acquisire Roma al Regno d'Italia furono per˛ non appoggiati o addirittura fermati dalle armi di quello stesso Regno che aveva contribuito ad accrescere. Nell'isola sarda di Caprera trov˛ spesso l'obbligato o volontario rifugio a questa ingratitudine.

La spedizione Zambianchi doveva penetrare nello Stato pontificio e suscitare allarme, distraendo truppe papaline e borboniche dal principale obiettivo dei Mille.
 
     
 
 
(Testo)

(sotto il monumento)

A
GARIBALDI
IL POPOLO
DI
TALAMONE
1860 - 1960


(sulla lapide)
GIUSEPPE GARIBALDI
PROVENIENTE DA QUARTO
SOSTO' IN QUESTA CASA
DAL GIORNO SETTE AL MATTINO DEL NOVE MAGGIO MDCCCLX
PER ORDINARE LA SPEDIZIONE ZAMBIANCHI
ENTRO I DOMINI PAPALI
E REQUISIRE ALL'IMPRESA DI SICILIA
LE ARMI RINVENUTE A TALAMONE ED ORBETELLO
ACCRESCENDO INTANTO LE SUE SCHIERE
DEGLI ANIMOSI MAREMMANI
CHE SI OFFRIVANO PRONTI ANCORA AL CIMENTO
__________

L'ASSOCIAZIONE FRA I REDUCI DELLE PATRIE BATTAGLIE IN GROSSETO
POSE A DI XXX GIUGNO MCMVII
AFFINCHE' QUESTE MURA SACRE ALLA STORIA
ATTESTINO REALTA' CIO' CHE PARE LEGGENDA
 L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NELL'AGOSTO 1950
DELIBERAVA DI RIPRISTINARE LA STESSA LAPIDE
ANDATA DISTRUTTA PER GLI EVENTI BELLICI DEL 1944
A PERENNE MEMORIA DELL'EPICA IMPRESA


foto EDC
 
 
     
 
Home Banner Torna indietro